Sconfiggi i vampiri energivori: 5 modi per non farti divorare la bolletta

Zombie che invadono le strade, teschi appesi agli ingressi e zucche intagliate ovunque posiamo lo sguardo. Sì, è proprio arrivato quel momento dell’anno: è arrivato Halloween!

Mentre osserviamo i mostri impadronirsi delle città, non ci accorgiamo che un mostro invisibile è nascosto proprio all’interno delle mura domestiche. Stiamo parlando dei vampiri energivori: tutti quei dispositivi elettronici elettrici ed elettrodomestici che di soppiatto e silenziosamente succhiano energia e divorano il budget domestico.

Il vampiro stand by

Il vampiro dello stand by esce allo scoperto quando non siamo in casa o quando gli apparecchi elettronici delle nostre case non sono in uso, quando sono “spenti”.
Un semplice esempio di vampiro energivoro è il televisore che, anche se di ultima generazione, succhia energia mentre è in stand by.  Un televisore di ultima generazione tenuto a riposo tutto il giorno ha un consumo medio giornaliero inferiore a 1 Wh. Un consumo che tradotto in costo annuale è pari a 1,75 euro spesi inutilmente. Una cifra apparentemente piccola che va però moltiplicata per tutti gli apparecchi in stand by dell’abitazione. Se provi a fare un conto la situazione cambia subito.
Ma ci sono elettrodomestici che si nutrono di molta più energia (consumo medio giornaliero in stand by): il decoder 20Wh, il carica batterie per il cellulare 46Wh, il microonde 65Wh, il computer e la stampante che insieme arrivano a consumare 175 Wh.
Secondo il progetto Selina del centro di ricerca eErg del Politecnico di Milano che analizzata i consumi delle apparecchiature nelle abitazioni, ogni anno paghiamo un 10% in più sulle bollette a causa dei vampiri energivori.

Ma non bisogna disperare, questi vampiri non si combattono con paletti e aglio ma con semplici strategie e un po’ di buon senso.

Semplici strategie contro i vampiri energivori

  1. scollega la spina:
    Staccare la spina di tutti gli apparecchi elettronici non utilizzati con frequenza è il primo gesto per allontanare i divoratori di energia. Ovviamente non dobbiamo staccare il frigorifero quando non è in uso, ma la macchinetta del caffè per esempio sì.
  2. utilizza multi prese con interruttori
    Le multi prese dotate di interruttori consentono di interrompere il flusso di potenza e quindi di spegnere veramente tutto quello che è attaccato alla presa lasciando i vampiri senza il loro “alimento” preferito.
  3. limita il tempo di inattività
    Controlla le impostazioni di riposo di computer, televisori o console per videogiochi. Leggi il libretto di istruzioni e imposta lo stand by sulla modalità più corta di attivazione così da limitare subito il “vampirismo”.
  4. scegli tecnologie anti vampiro
    Quando compri un nuovo apparecchio elettronico assicurati di acquistare prodotti a stand by ridotto.
  5. fai un check up energetico
    Chiama i cacciatori di vampiri energivori per capire quali sono gli apparecchi elettronici della tua abitazione che succhiano più energia.

Ridurre i consumi dello stand by è un’ottima strategia per evitare l’utilizzo e lo spreco di energia. Un insieme di semplici azioni e accorgimenti che se associate all’impiego di tecnologie a basso impatto ambientale per l’illuminazione come le lampade a LED, terranno alla larga i vampiri energivori e tutti gli altri mostri divora energia dalla tua bolletta.

Buon Halloween o meglio Hallogreen a tutti!

 

Autore:

Enérga

Energa diffonde buone pratiche per la tutela dell’Ambiente, facendosi portavoce del basso consumo per una casa virtuosa, capace cioè di produrre e gestire l’energia proveniente da fonti rinnovabili al meglio, in maniera mirata, senza sprechi né esuberi.

Lascia Un Commento