Incentivi alberghi: ospitalità sostenibile e il risparmio energetico

Gli alberghi e, più in generale, le strutture ricettive possono essere definiti “divoratori di energia”: consumano e disperdono sia a livello elettrico che termico. Portando a spese di utenze e di gestione elevate.
Oggi, strutture come alberghi, residenze, agriturismi e bed and breakfast, hanno a disposizione diverse soluzioni e incentivi per ridurre lo spreco.
Quello dell’efficienza energetica è quindi un’opportunità concreta e perfettamente raggiungibile che porta una riduzione dei costi di gestione, un basso impatto ambientale e un ritorno di immagine positivo.

 

Strutture ricettive senza sprechi

I sistemi energetici da fonti rinnovabili per alberghi e per strutture turistiche vanno dalla sistemazione dell’impianto illuminotecnico, alla sostituzione di impianti con sistemi più efficienti, dall’utilizzo di sistema di cogenerazione fino alla realizzazione di sistemi evoluti di riscaldamento e raffreddamento.
Un albergo ad apertura annuale di medie dimensioni, per esempio, che consuma 126.000 euro tra utenza termica ed elettrica, grazie all’installazione di un cogeneratore e un investimento ipotetico di 120.000 euro può risparmiare fino a 29.375 euro all’anno con un rientro dell’investimento in 4,23 anni.

Un risparmio importante che rende la struttura sostenibile in termini economici e ambientali.

Consumo energetico albergoRisparmio energetico alberghi

I Benefici:

  • Consumi ridotti: un albergo o agriturismo efficiente riduce, come abbiamo detto, i costi di gestione e delle utenze. Argina la dispersione energetica e migliora le prestazioni della struttura.
  • Maggior valore all’immobile: la classe energetica più elevata dovuta al progetto di riqualificazione porta all’aumento del suo valore.
  • Immagine positiva: la tematica della sostenibilità è sempre più fattore di scelta per gli ospiti. Offrire un comfort ecologico diventa un valore aggiunto per differenziarsi e andare incontro alle esigenze sempre più green di buona parte dei frequentatori delle strutture ricettive.

 

Gli incentivi per risparmiare e inquinare meno

Nel corso negli ultimi dieci anni la sensibilità ambientale è aumentata, coinvolgendo sempre più settori fino ad arrivare oggi anche al settore dell’ospitalità.
Il 2017 vede diverse modalità per accedere a incentivi, finanziamenti e agevolazioni predisposte per la riqualificazione energetica delle strutture ricettive.

Bonus alberghi: l’efficienza energetica e il credito d’imposta

Per il biennio 2017/2018 il bonus alberghi (decreto 83/2014) innalza la quota detraibile come credito d’imposta al 65% (al posto del precedente 30%). Le differenze istituite per il biennio non si limitano a questa importante novità.
Vengono infatti ammessi all’accesso al bonus gli agriturismi e lo stanziamento di risorse sale a 200 milioni di euro per coloro che faranno domanda per le spese sostenute tra il 2017 e il 2018.
Gli interventi di efficientamento ammessi a questo bonus fiscale comprendono: installazione di impianti fotovoltaici; impianti solari termici, elettrici, termici e idraulici. Tutti interventi finalizzati alla riduzione dei consumi e degli sprechi.

Industria 4.0: benefici anche per le strutture ricettive

Alle imprese operanti nel terziario si apre la possibilità di usufruire delle agevolazioni per la crescita e l’innovazione messe in campo dal Governo con il piano Industria 4.0.
Parliamo della possibilità di usufruire di un super ammortamento del 140% per gli investimenti in beni strumentali nuovi, di cui i fanno parte anche i sistemi di efficientamento energetico. Questa misura, introdotta nel 2016 e prorogata anche per tutto il 2017, permette di ammortizzare il bene acquistato secondo le aliquote ordinarie, ma a livello fiscale riduce la base imponibile IRES e IRPEF dell’attività.
Con il super ammortamento il tempo di rientro sull’investimento ipotizzato (120.000 euro e payback come da esempio) scende da 4,23 a 3,89 anni.

Al super ammortamento è stata affiancato anche un ulteriore agevolazione finalizzata a sostenere le imprese che necessitano e che desiderano acquistare nuovi beni strumentali.
Questo strumento agevolativo, istituito con il Decreto 69/2013, è un contributo statale a copertura parziale degli interessi (pari all’ammontare degli interessi calcolati con tasso del 2.75% per 5 anni) su finanziamenti bancari compresi tra i 20 mila e i 2 milioni di euro. Opzione che comprende anche un accesso prioritario al Fondo centrale di Garanzia nella misura massima dell’80%.

Riprendendo l’esempio, se il finanziamento per l’acquisto del cogeneratore costa 20.650 euro all’anno, il ritorno del capitale, unendo il super ammortamento e il finanziamento agevolato, si abbassa a 2,65 anni.

incentivi alberghi super ammortamentoIncentivi alberghi

 

E.S.Co: essere sostenibile a costo

Le E.S.Co, Energy Service Company, sono un ulteriore strada percorribile dalle strutture ricettive per allinearsi con le emanazioni dei decreti ministeriali sull’efficienza energetica.
Queste società analizzano, progettano e gestiscono l’ottimizzazione energetica mettendo a disposizione delle aziende le proprie competenze e si assumono tutti gli oneri dell’investimento. Le E.S.Co, semplificando, mettono a disposizione delle strutture il proprio know—how, studiano e finanziano (personalmente o tramite terzi) il sistema di efficientamento energetico, assumendosene costi e rischi. Grazie a queste società una struttura può diventare sostenibile senza doversi preoccupare, per esempio, dei rischi finanziari e delle prestazioni dell’impianto, nonché  delle problematiche connesse alla gestione e manutenzione del sistema installato.

Un albergo sostenibile è possibile

I diversi incentivi e bonus alberghi oggi facilitano e semplificano l’ammodernamento delle strutture alberghiere attraverso l’attuazione del rinnovamento energetico. Come abbiamo visto, ci sono diverse opzioni in relazione alle caratteristiche specifiche della struttura o della situazione. Caratteristiche che devono essere valutate da occhi esperti per realizzare il sistema di risparmio energetico più adatto ad esigenze e costi.

La divisione impresa di Enérga ha negli anni approfondito l’iter e le dinamiche utili all’ottenimento delle agevolazioni per rendere sostenibile e senza sprechi le strutture. Contattaci per fare una prima valutazione della tua struttura o per avere maggiori informazioni sul bonus alberghi, sugli incentivi o sulle E.S.Co.

Di | 2017-09-10T18:09:11+00:00 15 luglio 2017|Categorie: Efficientamento Energetico|0 Commenti

Autore:

Enérga

Energa diffonde buone pratiche per la tutela dell’Ambiente, facendosi portavoce del basso consumo per una casa virtuosa, capace cioè di produrre e gestire l’energia proveniente da fonti rinnovabili al meglio, in maniera mirata, senza sprechi né esuberi.

Lascia Un Commento