Loading...

La disinformazione è nemica del Risparmio

La professionalità è la miglior soluzione contro la disinformazione e pregiudizio, primi ostacoli che impediscono di trarre beneficio dai vantaggi dell’energia verde.

Da anni svolgo con notevole soddisfazione professionale, attività di consulenza per efficientare abitazioni e luoghi di lavoro. Descrivere tale attività che si estrinseca attraverso la valutazione delle molteplici esigenze di risparmio energetico è certamente complesso, poiché ogni caso richiede soluzioni personalizzate, che variano continuamente da caso a caso.

E’ ovvio che un’azione così mirata, contraddistingue in maniera inequivocabile l’operato di un professionista, da colui che si pone come semplice fornitore di strumenti atti alla produzione di calore o energia (per semplificare idraulico e/o elettricista), poiché mentre quest’ultimo, con tutto il rispetto che merita, si pone come semplice erogatore di prodotti, il consulente energetico ha come obiettivo primario l’uso consapevole dell’energia, da cui derivare effetti positivi verso l’ambiente e la riduzione dei consumi.

Quotidianamente ogni nucleo familiare, posto di fronte all’impennata dei costi di luce e gas, si pone il dilemma di come uscire da una spirale perversa, che negli 7 anni, ha evidenziato aumenti delle bollette di oltre l’80%.

Nel concreto ogni singolo utente, difficilmente da solo, riesce ad andare oltre il lamento, poiché i bisogni primari, dipendenti assolutamente dall’uso dell’energia, aumentano di anno in anno. Case illuminate a giorno, lavatrici, lavastoviglie e anche asciugatrici, assorbono migliaia di Kwh.

articolo_climatizzatoreEstati sempre più calde, per attenuare un disagio fisico al limite della sopportazione, impongono l’introduzione di climatizzatori che a loro volta, aggiungono agli abituali consumi ulteriori costi. A tutto ciò va a sommarsi anche l’uso del gas domestico, che senz’altro sbilancia enormemente l’equilibrio economico familiare.

Ne consegue quindi l’indispensabile azione di colui che, appositamente preparato, sappia prospettare soluzioni di efficientamento coerenti con i luoghi e le condizioni specifiche, al fine di un’azione organica di riduzione degli sprechi.

Infatti prima ancora di qualsiasi introduzione tecnica, compito primario del consulente è di indicare comportamenti e metodologie, capaci di ridurre i consumi: evitare sprechi, insegnare a risparmiare, indicare soluzioni semplici ma efficaci, accompagnando ogni utente ad apprezzare cosa significa diminuire le spese senza alcun compromesso con il comfort abituale.

Solo dopo tale processo, arrivati alla soglia oltre la quale non è possibile scendere, vengono poi elaborati sistemi che la nuova tecnologia ci mette a disposizione per non inquinare e risparmiare.

Si evidenzia pertanto la necessaria preparazione del professionista, affinché questi percorsi, ritenuti a torto economicamente impegnativi, possano trovare in quel denaro che andrebbe comunque perso inutilmente per acquistare energia, la giusta leva finanziaria per concretizzare gli investimenti consigliati per un reale efficientamento dell’intera struttura considerata.

Ai più sembra impossibile immaginare che senza costi, o per meglio dire senza spese aggiuntive, si possa portare la propria abitazione ad abbattere massivamente i consumi, ma è così. E  tutto sommato solo pregiudizi o la disinformazione, impediscono a moltissimi utenti di beneficiare di tali soluzioni, rese ancor più convenienti grazie ai contributi statali che in questo campo arrivano a coprire fino al 65% degli investimenti necessari.

Faccio appello a tutti gli utenti affinché chiedano quante più informazioni possibili per avere al più presto una casa al passo con i tempi, che non inquini e che finalmente possa svincolarsi dai costi energetici. Il presente così compromesso dal punto di vista ambientale e climatico, non autorizza atteggiamenti dilatori verso quel bene primario che è la salute.

E caso mai la cosa non dovesse destare interesse per la propria persona, il debito che abbiamo verso le generazioni successive, tassativamente ci impone un cambio di marcia per un futuro che quanto meno, non ci neghi di aver fatto tutto il possibile per migliorarlo.

Di | 2017-10-06T12:02:15+00:00 1 ottobre 2015|Categorie: Efficientamento Energetico|Tags: , , , , , |1 Commento

Autore:

Enérga

Energa diffonde buone pratiche per la tutela dell’Ambiente, facendosi portavoce del basso consumo per una casa virtuosa, capace cioè di produrre e gestire l’energia proveniente da fonti rinnovabili al meglio, in maniera mirata, senza sprechi né esuberi.

Un commento

  1. Dino 16 ottobre 2015 al 10:35 - Rispondi

    …Ogni individuo davanti al crescere dei costi dell’energia difficilmente riesce ad andare oltre il lamento è bellissima!! Sintetizza bene il 90% di chi si incontra quotidianamente…Complimenti bell’articolo!!

Lascia Un Commento